VERSO UN OLTRE DI MOLTEPLICI POSSIBILITA’ ?>

VERSO UN OLTRE DI MOLTEPLICI POSSIBILITA’

A cosa ti serve rimanere attaccata al dolore? E’ come camminare sopra il fango e rimanerci impantanata. Non vedi che ti sta piegando come una vittima al suo carnefice? Questo svilisce la tua forza, impedendoti di guardare verso un oltre di molteplici possibilità.

So che ora potresti obiettare dicendomi: che niente di cosa stai provando tu, si è accostato alla mia pelle, che non posso capire il dolore di sentirsi traditi dalla vita. Hai ragione, non posso capire ciò che ora stai attraversando, tuttavia voglio dirti che nessun dolore può nascondere l’abbagliante luce che sei, salvo che tu non decida di continuare a vivere nell’oscurità. Nessun dolore può derubarti la felicità, se sei disposta a lasciarlo andare per sempre insieme al perdono verso l’altro e te stessa.

Ora, si proprio ora, puoi avanzare con i tuoi piedi appesantiti dalla solitudine, per spingerti in quei luoghi dove il dolore è un irragionevole momento che solo la Divina visione può comprendere

E’ inutile chiedersi perché, è così, puoi solo piangere e lasciare che da quelle lacrime fiorisca la chiarezza di uno sguardo che è pronto per guardare verso ampi spazi di felicità, la stessa che ti meriti perché figlia di questo Universo.

 

Illustrazione: autore sconosciuto

 

fiorinda

Fiorinda Pedone nasce ad Arezzo nel 1968, scrittrice e blogger, esordisce nel 2009 con il libro I fiori di Fiorinda (ed. Oceano of life). Nel 2014 esce con la sua seconda opera letteraria Arteinemozione (ed. Arteinemozione), nel 2016 pubblica “La poesia in testa” (ed. Luoghi Interiori).

Latest posts by fiorinda (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *