LA SAGGEZZA DEL TEMPO ?>

LA SAGGEZZA DEL TEMPO

Andando avanti con gli anni, mi accorgo che le pieghe del viso diventano più evidenti, lo so che parlano di me, della mia storia, è anche vero, però, che sgualciscono la mia pelle e a volte mi fanno sentire avvizzita come una foglia secca. Lo vedo anche nell’altro questo lento ma inesorabile destino a perdere la leggiadra bellezza di essere giovani, tuttavia in questo mio osservare è custodita la saggezza del tempo, che maturo, sa accogliere la trasformazione come unica possibilità per portare a compimento la mia vita.
Non mi nego che certe volte guardandomi allo specchio e di più quando mi scatto un selfie quello che vedo passa per la terribile sensazione di rifiuto, ma vi assicuro che si tratta di un attimo, quello che scaturisce da un’indagine sterile di me stessa, quella che sacrifica il sentimento e codifica tutto con superficialità.
Se vado a fondo e scandaglio tra i pro e i contro di questo impietoso avanzare della forma, mi accorgo che se anche l’apparire mi faccia sembrare una foglia appassita, il sentire è diventato un radar capace di emettere frequenze sempre nuove. Insomma più divento matura, più mi avvicino ai margini del cielo e percepisco aria rarefatta e una visione d’insieme che contiene memorie e nuove straordinarie possibilità.
Ora più che allora è evidente ciò che desidero per me stessa e quali passi fare per ottenerlo, ho abbastanza chiaro che è dai quaderni di vita scritta addosso, che posso inventare nuove storie, ogni esperienza abbevera le porosità della mia pelle e mi trasforma in una donna, sicuramente meno scolpita, ma autentica.
Ora non sono più un’adolescente e proprio per questo è sensato smettere di fare manovre per sembrarlo, le rughe, le macchie, i fianchi fuori misura, le labbra assottigliate, sono il mio lascia passare verso quei sentieri di prosperità interiore che mi rassicurano, facendomi percepire come una fonte di inesauribile energia.
Se è vero che i cedimenti strutturali del corpo e le innumerevoli crepe del derma mi fanno sembrare un palazzo antico è altresì vero che questo corpo è intriso da così tanta vita da renderlo un pezzo unico da cui attingere saggezze per vivere con serenità.

 

fiorinda

fiorinda

Fiorinda Pedone Autrice, Esperta in Scrittura Autobiografica, Insegnante di yoga per bambini, Facilitatrice Mindfulness. Con i suoi libri esordisce nel 2009 con il libro "I fiori di Fiorinda", nel 2014 pubblica "Arteinemozione" e nel 2016 esce con l'opera “La poesia in testa”.
fiorinda

Latest posts by fiorinda (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *