SONO TUTTO SONO NIENTE ?>

SONO TUTTO SONO NIENTE

Mi arrabbio, sono triste, a volte mi sento impaurita, ti invidio, ti odio, di te sono gelosa, sono stufa, annoiata, fragile, amareggiata. Sono tutto, sono niente, ogni emozione è debole e dirompente. Sono quella di oggi, che non era ieri, che non esiste domani. Ph autore sconosciuto  

UNA LUCE SI ACCENDE ?>

UNA LUCE SI ACCENDE

E una luce si accende nel mio buio latente, dà respiro al mio cuore che all’angoscia si oppone, è una luce soave già compare e m’illumina, come nella notte quella timida luna. Non combatto incertezze, ne accetto l’ebbrezze, che mi fanno oscillare come un pendolo al cuore, resto ferma a guardare quella piccola luce, che cancella il dolore che il buio produce.   Tratto dal libro “I fiori di Fiorinda”     Ph autore sconosciuto

MIELE DI MILLEFIORI ?>

MIELE DI MILLEFIORI

Io l’onda che s’infrange, goccia nel fondale che si confonde, caotico rumore, presenza indisturbata nel brulichio… Io continua insoddisfazione abbarbicata all’illusione, sfrenata passione, fragore di viscere che risvegliano la primavera, eufonico amore se mi fondo all’intera creazione, io tormentata ricerca dentro i perché, prodigioso sapere senza risposte, io miele di millefiori.                

II REGNO DELLA FELICITA’ ?>

II REGNO DELLA FELICITA’

“Ricomincio da me, SEMPRE, di questa vita io sono il GARANTE”. Ogni influenza esterna arriva se trova aperta la porta.E’ necessario che sia VIGILE affinché scelga in modo responsabile ciò che mi serve per avanzare nel mio CAMMINO di crescita. “Ricomincio da me”, mettendo da parte il GIUDIZIO. Non è l’altro a influenzare, manipolarle, le mie scelte, sono io che lo permetto. Magari perché sono fragile, o forse totalmente inconsapevole, tuttavia accade sempre perché ho lasciato senza CUSTODE la porta…

Continua Continua

BATTITI IRREGOLARI ?>

BATTITI IRREGOLARI

T’incontro quando la notte avanza, a luci spente, anche il silenzio tace, brevi attimi di suggestione mi separano da te, battiti irregolari consentono l’amore, non posso descriverti come sarò, non lo so!!!!!!!! Vorrei essere come mi hanno dipinto i tuoi sogni, gli stessi sogni che io ho dipinto per te, riconoscermi in quel frammento di luce che incontrandoti mi hai mostrato, esistere sperimentando l’affinità: due ali che battono insieme per volare.              

ABBRACCI DI MIELE ?>

ABBRACCI DI MIELE

Sono stata bambina, come tutti del resto. Molto di ciò che vedevo, era piccolo, bello e divertente. Nessuna differenza tra lacrime e sorrisi, anche i sogni, schizzi di tempera nel cielo a infrangere l’oscurità. L’amore a quel tempo era una cosa semplice, lo sguardo di mia madre, orgogliosa di me, la mano di un’amica unita nel cuore, la forza di mio padre che coraggioso mi proteggeva dagli imprevisti, gli abbracci di miele di mia nonna che mi raccontava che la…

Continua Continua

MOVIMENTO LIBERO ?>

MOVIMENTO LIBERO

Dopo un pò di MOVIMENTO il corpo vibra e tutto è più morbido, uno stato di leggerezza avvolge il mio corpo, la mente è fresca e i pensieri si sono dilatati. Mi sembra d’essere ACQUA CRISTALLINA che fluisce e gode della sua stessa natura. In questo spazio ricevo il RESPIRO DELL’ESISTENZA che si manifesta come una leggera corrente che scorre e mi ricorda che sono VIVA e parte di un grande DISEGNO. Nessuna emozione a colorare questo luogo, il cuore…

Continua Continua

IL PIACERE DI FARE ?>

IL PIACERE DI FARE

Fare”, per la gioia di sentirsi viva, utile, capace, unica … questo per me è il senso che dovrebbe avere ogni azione. Muoverci e percepire il desiderio di farlo, senza sforzo, come una rosa che sboccia e si regala alla vita, come la neve che scende e ricopre d’incanto le vette, come un bacio che si dona nell’amore totale. “Fare” e percepire la magia di un gesto semplice, vivo, vibrante che compensa l’energia affidata a quell’attimo. Guardare ogni giorno come…

Continua Continua

UNA CANZONE CHE RECITA COSI’ ?>

UNA CANZONE CHE RECITA COSI’

Quando ero piccola avevo pochi sogni, un babbo troppo rigido, le lacrime facili, amiche con la puzza sotto il naso. Andavo a scuola dalle suore e la maestra aveva i capelli rossi e gli occhi celesti come il mare. A differenza di ogni bimba, avevo tre nonne e una tata, una famiglia troppo grande per i miei occhi piccoli. La sola cosa che cercavo erano le braccia della mia mamma che poco tempo aveva per abbracciarmi, doveva stendere pizze e…

Continua Continua

ANGOLO DI MEMORIA ?>

ANGOLO DI MEMORIA

Ho incontrato il tuo cuore in quell’angolo di memoria che per lungo tempo avevi taciuto anche a te. Ho visto sgorgare la paura che sfiorava la tua pelle innocente, il tuo grido soffocato dalla vergogna di subire una prepotenza che avrebbe graffiato la purezza del tuo sguardo verso la vita. Ho amato quel bimbo che coraggiosamente è tornato alla scoperta della verità, quel bimbo che si nutriva di arcobaleni e sognava di volare, che bruciava la paglia con l’intenzione di…

Continua Continua