CERTIFICATA ISO 9001 ?>

CERTIFICATA ISO 9001

C’è sempre qualcuno che ha la pretesa di dirti come devi essere, quali emozioni provare, che tonalità dare alle tue espressioni, come muoverti, quale vestito indossare e cosa abbinarci, come sorridere, quando piangere, cosa studiare, quando uscire e con chi, che cibo mangiare e con chi fare l’amore. C’è sempre qualcuno che veste il ruolo di giudice e corregge la tua andatura, soffoca i tuoi slanci, ti redime per farti diventare virtuoso, come una caramella stantia. Qualcuno incline al controllo…

Continua Continua

GOCCE DI PUREZZA ?>

GOCCE DI PUREZZA

Mi piace improvvisare, io stessa sono improvvisazione, impastare le mie mani nello sconosciuto e senza idea valicare variegati orizzonti. Mi annoiano le definizioni, l’incauta sicurezza di chi è convinto di saper spiegare l’indefinibile. Pensate che Dio avesse un’idea di ciò che stava creando? Io sento che lui più che idee aveva impulsi di sana leggerezza, come un pittore senza visioni che a un tratto s’illumina e genera magnificenza. La creazione si svela solo agli occhi di chi si lascia stupire,…

Continua Continua

INSUFFICIENZA DI ATTENZIONI ?>

INSUFFICIENZA DI ATTENZIONI

La mia Mission non è essere speciale ma ritornare naturale, purtroppo a volte faccio i conti con un ego bisognoso di lodi e approvazioni. Qui nasce il DRAMMA di una bambina che ha passato un infanzia complicata, con genitori più attenti a costruire un futuro che a vivere un presente, una bambina che preferiva coccole e patatine fritte a pizze da servire ai tavoli … una bambina, come milioni di bambine, nate e vissute con poche attenzioni, poche carezze, pochi…

Continua Continua

UN ALTRO STILE DI COMUNICAZIONE ?>

UN ALTRO STILE DI COMUNICAZIONE

Sono passati venticinque anni dalla mia prima esperienza equestre. Fin da subito ho imparato che per cavalcare dovevo sapere solo tre cose: tirare le redini per fermare il cavallo, dare calci per dirgli di andare e infine premiarlo con qualche bella e sonora pacca. Dopo circa dieci anni di monta tradizionale, a mie spese, (vi risparmio la storia triste, purtroppo c’è sempre una storia triste prima di un autentico cambiamento), ho capito che era arrivato il momento di svuotare il…

Continua Continua

PRIMO GIORNO DI SCUOLA ?>

PRIMO GIORNO DI SCUOLA

Ancora ricordo il mio primo giorno di scuola, DRAMMATICO!! Dentro di me un turbinio di emozioni, quella più forte la PAURA! Secondo piano, caos di voci sconosciute, impasto di sorrisi e lacrime, di passi veloci e movimenti decisi. Davanti a me un attaccapanni, troppo lungo per essere familiare. I miei occhi grondanti e io che dico alla mia mamma: resta con me , non mi lasciare sola! Se n’è andata, come da manuale, dopo circa due ore, durante l’intervallo, sono…

Continua Continua

ANTICHE CONVINZIONI ?>

ANTICHE CONVINZIONI

Si può continuare a credere che sia tutto complicato e mollare proprio l’attimo prima di essere arrivati al punto di svolta, o lasciare le antiche convinzioni e proseguire a testa alta sicuri che anche quello che si prospetta difficile, è realizzabile paragonato alla nostra forza. Senza negare i momenti di sfiducia, stanchezza, esaurimento che si possono alternare durante lo svelarsi della visione. Quei momenti accadono per mettere alla prova la nostra tenacia, sono come invisibili sabotatori che hanno il compito…

Continua Continua

MINDFULNESS ?>

MINDFULNESS

Sono stanca … le mie cellule rumoreggiano, mi chiedono riposo. Prendo un respiro, profondo quanto basta da non perdere il suo flusso naturale. Lo trattengo pochi istanti e lo restituisco alla natura. Sento immediatamente il beneficio di nutrire quegli spazi che lo stress inquina con adrenaliniche sensazioni.   Continuo in questo movimento di inspiro ed espiro consapevole, abbandono i miei occhi, lasciando ogni immagine, anche i pensieri si quietano come il mare quando si separa dai venti turbolenti. Posso lasciare…

Continua Continua

UN RESPIRO CHE PROFUMA DI POESIA ?>

UN RESPIRO CHE PROFUMA DI POESIA

Anche oggi scelgo ciò che mi è più facile, le dita a sfiorare la tastiera del PC e la testa persa dentro una cascata di parole che scorrono indisciplinate, come bambini vivaci. Osservo e a denti morbidi sogghigno, grata di questo stato creativo che mi conduce dentro una danza estatica. E’ puro godimento che dalla pancia sale al cuore, come cadere nelle braccia di un amante che brama il mio corpo. Nessuna destinazione i miei pensieri, in questo spazio c’è…

Continua Continua

ESISTENZA ?>

ESISTENZA

L’esistenza mi osserva come una madre attenta ai bisogni, è abbastanza flessibile da concedermi la possibilità di sbagliare, altrettanto determinata da non permettermi di perdurare negli errori. E’ vigile, senza pretendere da me un “modo di essere”, ama ciò che sono e come mi manifesto. Si offre come sconosciuta intensità per insegnarmi a percorrere sentieri inesplorati, attingendo dalle infinite risorse che mi governano. Conosce, poiché Madre Divina, il “senso della vita” che mi è stato affidato, fa in modo che…

Continua Continua

OSPITI SENZA ETERNITA’ ?>

OSPITI SENZA ETERNITA’

Stanotte a intervalli ho lasciato il sonno, per sentire come respirava la Terra. Un sussurro delicato mi raccontava il dolore di una Madre che ha lasciato vittime nelle strade. Una Madre forte che a tratti ha necessità di mostrare la sua potenza, che ama anche quando devasta, uccide, urla. Il movimento è la sua naturale espressione e per quanta genialità c’è nei nostri neuroni non possiamo cementificare la sua energia. Non era la sua intenzione generare sofferenza, tuttavia non poteva…

Continua Continua