Browsed by
Mese: dicembre 2015

La vera bellezza ?>

La vera bellezza

Lasciamo agli occhi la possibilità di sbarazzarsi di quelle lenti graduate alla competizione, proviamo a guardarci senza recitare la parte del giudice, potremmo stupirci di vedere di quanti colori è contaminata la nostra vita. Non serve più tappezzare di rosa la nostra pelle, né avere scarpe in tinta con la borsa, i tacchi s’infangano dello stesso colore e con il vento i capelli perdono la piega. Quanta energia disperdiamo a rimuovere i tratti di vita dal nostro corpo, recitando dentro…

Continua Continua

Questo Natale è spento due volte ?>

Questo Natale è spento due volte

Questo Natale è spento due volte, la tua luce addobba la volta celeste e quella di mia Madre ha perso la sua intensità.  Mi attengo ai convenevoli, piccoli doni, brindisi senza sguardi, baci avari di sentimenti, parole spoglie come i noci che si specchiano alle finestre di questa stanza piena di sogni. Faccio finta che anche il mio cuore brilla insieme alla luce del presepe,  che aspetto quel bambino tanto amato, faccio finta di sentire la felicità anche se la…

Continua Continua

Spettinata e senza trucco ?>

Spettinata e senza trucco

Scusate se sono spettinata, ma con i capelli fuori posto mi sembra d’esser me, per il resto educazione presa in prestito e buone maniere che mi riducono a falsità. Chi sono ora, è un miscuglio di garbatezze e moti ribelli, di delicati tratti incipriati e rughe così profonde da raccontare ferite, di poetici slanci e parolacce zeppe di rabbia. Chi sono ora, è cieli terzi e uragani di lacrime, foglie che cadono e boccioli di rosa scarlatta, vento di tramontana…

Continua Continua

Amo me stessa ?>

Amo me stessa

“Ama il prossimo tuo come te stesso”. Per troppo tempo ho creduto che queste parole significassero rispettare il prossimo, chi mi è vicino, perché è un essere come me. Le ho lette sempre partendo dall’altro. Ho fatto una grande fatica ad amare gli altri, sforzandomi di giustificare atteggiamenti lontani dal mio modo di pensare e di vivere la vita, giudicavo l’altro, altro da me… Più di una volta mi sono sentita in colpa per avere alzato muri d’indifferenza, rabbia, giudizio….

Continua Continua

E poi accade qualcosa ?>

E poi accade qualcosa

… E poi accade qualcosa che fa di un’abitudine un attimo di smarrimento, e quello che credevo di sapere si confonde con la paura. La neve scende ed io incontro l’inverno, sento freddo. Nessuno stupore mi attraversa, ho costruito tutto da sola, la beffa e l’inganno, tuttavia la mente tesse la rete del dramma ed io mi lascio catturare senza ingenuità. Davanti a me la chiaroveggenza e il pandemonio si alternano, immobile osservo l’altalena emotiva. Ora l’orizzonte mi pare irraggiungibile…

Continua Continua