VARIAZIONE EMOTIVA ?>

VARIAZIONE EMOTIVA

Arriva un momento, dove la mente perde la connessione e tutto diventa vuoto. Rimane solo un senso di vulnerabilità e l’anelito a cadere dentro un abbraccio di “vero amore”. Tremo e piango tutte le lacrime che di volta in volta ho censurato per non mostrarmi fragile. Mi raggomitolo, fino a toccarmi il cuore e percepirne il battito. Arresa, attraverso ogni variazione emotiva, mi spavento, respiro, accolgo. Mi abbandono a spasmi improvvisi, il controllo ha perso potere, il corpo segue l’onda che viene e si ritrae. Ciò che percepisco non ha nome, da molto lontano potrebbe sembrare panico, da qui, dove sono ora, è un vortice d’energia che mi attraversa come una potente vertigine. Niente si cristallizza dentro di me, è un attimo senza spazio e tempo, un vento impetuoso che viene soffia e se ne va. Rimane solo un po’ di nausea, come se il corpo dovesse vomitare i residui lasciati da un processo di purificazione, e la voglia di riposare, far cadere gli occhi nel buio che silenzioso mi accoglie dentro il sonno.

 

Ph: autore sconosciuto

fiorinda

Fiorinda Pedone nasce ad Arezzo nel 1968, scrittrice e blogger, esordisce nel 2009 con il libro I fiori di Fiorinda (ed. Oceano of life). Nel 2014 esce con la sua seconda opera letteraria Arteinemozione (ed. Arteinemozione), nel 2016 pubblica “La poesia in testa” (ed. Luoghi Interiori).

Latest posts by fiorinda (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *